Isola BiancaIsola Bianca
Forgot password?

Alla scoperta della Valtellina – Teglio e l’accademia del pizzocchero

ALLA SCOPERTA DELLA VALTELLINA

“La filiera del grano saraceno dal campo alla tavola”

e L’Accademia del Pizzocchero

 Domenica 27 giugno 2021

Ritrovo dei partecipanti nei luoghi convenuti e partenza alla scoperta della Valtellina.

Visto le restrizioni del nuovo DPCM e la chiusura dei musei, non sarà possibile visitare il Palazzo Salis e quindi il nostro programma prevedrà la visita di Teglio con la TORRE e la chiesa Di San Pietro

Arrivo a Teglio e incontro con la la guida e visita della Torre e della chiesa di San Pietro

  1. La TorreUnico resto dell’antico castello insieme alla chiesa di S. Stefano, gigantesco menhir valligiano, domina la Valle nel punto il cui essa abbandona l’andamento ovest-est e prosegue verso nord-est. Tipica costruzione bellica medievale: muri possenti, conci squadrati, grossi massi nella parte bassa, feritoie, finestrelle trilitiche, accesso sopraelevato (lato sud, a 4 m di altezza). Parte superiore vistosamente rifatta e mancano i merli; dalla sommità scambio di messaggi con segnalazioni luminose (specchi, fuoco, fumo) fino a Mazzo e a Dazio.
  2. La chiesa di S. Pietro di Verida (lt. Viridarium, cioè giardino)Costruita su sua precedente chiesa del V-VI secolo su una vasta area sepolcrale, forse di epoca pre-cristiana. Costruita in stile romanico lombardo nel X-XI secolo, rivolta a sud-est, la pianta è un trapezio irregolare con un’unica navata costruita con materiale lapideo (ciotoli disposti orizzontalmente a spina di pesce e legati con malta) e soffitto a capriate. Abside semicircolare con lesene piatte e archetti pensili ed elegante campanile con archetti ciechi a goccia secondo lo stile dei maestri comacini (che da Como portarono in tutta Europa i caratteri inconfondibili del romanico lombardo). Forse sul alto est sorgevano cappelle, chiostro, cimitero. Il restauro dell’abside nel 1988 ha fatto emergere dipinti tardo-gotici di stile grottesco (XIV-XV secolo): figure con aureole grottesche e dita affusolate, Cristo Pantocratore nella conca absidale con evangelisti, apostoli, padri della chiesa, annunciazione e vergini sagge (forse per presenza di convento di monache), san Michele.Pietà e S. Gottardo di Giovannino da Sondalo (1496) e altare in pietra costruito nel 1980 per riapertura al culto della chiesa.

Dopo la visita ci spostiamo alla sede dellACCADEMIA DEL PIZZOCHERO dove insieme ad una “scarrellatrice”provetta si preparano i famosi pizzocheri valtellinesi.

A seguire PRANZO IN RISTORANTE ABBINATO DELL’ACCADEMIA DEL PIZZOCHERO con il seguente menù:

SCIATT CON CICORIA E SALUMI TIPICI
***
PIZZOCHERI
***
TORTA DI GRANO SARACENO E BISCIOLA
***
ACQUA –VINO E CAFFE’

Dopo pranzo breve passeggiata fino al Mulino Menaglio (unico mulino ad acqua ancora funzionante) dove si assiste alla macinatura del grano saraceno e si visita il piccolo museo.

Dopo la visita del Mulino Menaglio rientro ai luoghi di partenza

Quota di partecipazione … € 105,00

NB: Tutti i partecipanti potranno partire solo se muniti di mascherina. Alla partenza verrà misurata la temperatura e dovrà essere minore di 37,5°. Se uguale o maggiore il passeggero non potrà partire. I congiunti ( persone che vivono insieme) possono sedersi uno accanto all’altro ma devono portare un autocertificazione.

La quota include:

  1. Pullman gran turismo;
  2. accompagnatore dell’agenzia;
  3. visite guidate come da programma
  4. Visita guidata alla Torre e alla chiesa di San Pietro in Teglio
  5. visita al Mulino Menaglio
  6. Show cooking “impariamo a scarrellare i pizzoccheri”
  7. PRANZO in ristorante abbinato all’ACCADEMIA DEL PIZZOCCHERO incluso bevande
  8. assicurazione medico-bagaglio;
  9. radioguide e auricolari

 La quota non include: extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende